Passeggeri andata
  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
  • Adulti

    Dai 12 anni
  • Bambini

    4 - 11 anni
  • Infanti

    Fino a 3 anni
  • Animali

    Cani, gatti, altro
Conferma passeggeri
Passeggeri ritorno
  • 1
  • 0
  • 0
  • 0
  • Adulti

    Dai 12 anni
  • Bambini

    4 - 11 anni
  • Infanti

    Fino a 3 anni
  • Animali

    Cani, gatti, altro
Conferma passeggeri
 

Scegli la tratta

Passeggeri

Scegli il biglietto

Indietro

Messaggio di errore

Notice: Undefined offset: 1 in booking_get_access_token_info() (linea 89 di /web/virtualhosts/carontetourist.it/www/sites/all/modules/custom/booking/includes/booking.inc).

Caronte & Tourist

Condizioni di trasporto passeggeri

Tu sei qui

Informazioni: Condizioni di Trasporto Passeggeri

1 - Definizioni

Per “Passeggero” si intende ogni persona trasportata in base al biglietto di passaggio emesso dal Vettore e/o dalle agenzie a ciò autorizzate.

Per “Vettore” o “Società” si intende la Cartour S.r.l.

Per “veicolo” si intende qualsiasi veicolo al seguito del passeggero e non adibito a trasporto merci; nella definizione di veicolo si intende incluso anche l’eventuale rimorchio e/o roulotte, ancorché assoggettati a prezzi differenti per il loro maggiore ingombro.

Il Vettore si impegna a trasportare il passeggero e i (il) veicoli (o) al seguito alle seguenti condizioni generali di trasporto che sono adeguatamente pubblicizzate presso tutte le biglietterie autorizzate, presso la sede del “Vettore”, e a bordo della/e nave/i , sono consultabili sul sito web carontetourist.it e sono in ogni caso riportate sul titolo di viaggio e, pertanto, l’acquisto e/o il possesso del titolo comportano la conoscenza e l’accettazione da parte del passeggero del loro contenuto.

2 - Regolamento per il trasporto e validità

L’oggetto del contratto è la prestazione di trasporto di passeggeri, loro bagaglio e veicoli al seguito, come disciplinata dagli artt. 396 e segg. cod. nav., nonché dal regolamento CE/392/2009 e dal regolamento UE/1177/2010. Il Vettore declina ogni responsabilità per i danni causati al passeggero dal ritardo o dalla mancata esecuzione del trasporto, fatto salvo quanto previsto dagli artt. 18, 19 e 20 del regolamento UE/1177/2010. Per il regime di responsabilità in relazione al trasporto dei passeggeri, dei loro bagagli e veicoli, per quanto non previsto dalle presenti condizioni generali, si fa espresso rinvio alle vigenti norme del codice della navigazione italiano, nonché al regolamento UE/1177/2010 e, in subordine, del codice civile italiano. II biglietto di passaggio è personale, non cedibile né trasferibile, ed è valido soltanto per il trasporto in esso indicato. Il biglietto deve essere custodito diligentemente dal passeggero e deve essere esibito a richiesta del personale della Società. Il passeggero sfornito del biglietto deve tempestivamente informare il Comandante e/o il Commissario di bordo. In difetto, il passeggero è tenuto al pagamento del doppio del prezzo di passaggio sino al porto di destino, oltre all’eventuale risarcimento dei danni. È compito del cliente assicurarsi che gli estremi della prenotazione acquistata corrispondano alle proprie esigenze; in caso contrario, il Vettore non è responsabile di eventuali errori. Il passeggero in possesso di una prenotazione prepagata che si presenti all’imbarco con un mezzo la cui tipologia non sia corrispondente a quella del veicolo prenotato, è tenuto a corrispondere, prima dell’imbarco, la differenza di prezzo vigente tra il veicolo prenotato e quello oggetto di imbarco. Tale procedura non compromette, in ogni modo, il diritto a utilizzare la sistemazione già acquistata e riportata sul biglietto, sempre che lo spazio a bordo sia sufficiente per l’effettiva tipologia di mezzo.

3 - Prezzo di passaggio

Il prezzo indicato nel biglietto è quello in vigore alla data di emissione dello stesso. In caso di pagamento con carte di credito, si applica la maggiorazione corrispondente al costo applicato dal gestore della carta. Sino al momento dell’emissione del biglietto, la Società ha comunque la facoltà di modificare il prezzo del biglietto in caso di aumento del costo del carburante o di tasse e diritti portuali. Nel prezzo indicato nel biglietto di passaggio, non è compresa la somministrazione di vitto a bordo che rimane a carico del passeggero. I pasti possono essere consumati, previo pagamento, al ristorante e/o al self service. Eventuali tasse di imbarco e sbarco, ove applicabili, sono esplicitamente indicate nel biglietto di passaggio. I biglietti acquistati direttamente presso le biglietterie del porto d’imbarco possono prevedere il pagamento di un supplemento per uso biglietteria area imbarco. Al prezzo del biglietto si applicano booking fees a partire da € 4,00 a passeggero (a pratica e a tratta). Tutti i prezzi speciali e/o promozionali sono disponibili fino a esaurimento dei posti dedicati e proposti automaticamente dal sistema di prenotazione. L’applicazione dei prezzi speciali e/o promozionali dipende dalla data di prenotazione e/o partenza, dal numero di passeggeri, dalla sistemazione scelta, dal canale di prenotazione utilizzato ed è soggetta alla disponibilità dei posti dedicati al momento della prenotazione. Le prenotazioni acquistate con prezzi speciali o promozionali possono essere modificate solo se comprendenti l’Opzione Flessibilità e non possono essere né annullate né rimborsate. L’Opzione Flessibilità non dispensa il cliente dal pagamento di eventuali differenze di prezzo derivanti dalla variazione richiesta, bensì consente solo la modifica di prenotazioni acquistate con prezzi speciali o promozionali.

I passeggeri in possesso di un biglietto acquistato con una convenzione devono obbligatoriamente esibire al momento del check-in in biglietteria copia di un documento che attesti la propria appartenenza all’ente/associazione convenzionata (il cui numero va riportato sul biglietto acquistato), unitamente al proprio documento di identità e a ogni ulteriore documento richiesto dal Vettore per le singole convenzioni, secondo quanto risulti, al momento del check-in, dal sito ufficiale del Vettore. L’associato deve obbligatoriamente essere presente nella lista passeggeri della prenotazione convenzionata. La mancata esibizione della documentazione necessaria e/o l’inosservanza delle Condizioni Generali di Trasporto comporta la decadenza della prenotazione e del conseguente diritto all’imbarco: pertanto, il passeggero per imbarcarsi deve inderogabilmente acquistare un nuovo titolo di viaggio corrispondendo la differenza tra il prezzo del biglietto convenzionato e il prezzo del biglietto ordinario secondo i prezzi in vigore al momento dell’acquisto. Il passeggero, in alternativa, può richiedere alla Compagnia il rimborso del biglietto non utilizzato, a fronte di una penale del 25%. Le promozioni non sono cumulabili tra loro, né possono essere applicate su un biglietto convenzionato.

4 - Presentazione per l’imbarco

L’orario di imbarco, ove non diversamente modificato per iscritto, è di due ore prima dell’orario previsto di partenza della nave per i passeggeri con veicoli al seguito, mentre è di un’ora per i passeggeri senza veicoli al seguito.

La mancata osservanza della predetta tempistica comporta la decadenza della prenotazione e del diritto al rimborso, anche parziale, del prezzo corrisposto.

Al passeggero che non si presenti nel tempo stabilito all’imbarco, o che comunque non si imbarchi sulla nave prevista e indicata nella prenotazione o sul biglietto, non è garantita la possibilità di imbarco e allo stesso non spetta alcun rimborso, neanche parziale, né indennizzo e/o risarcimento.

5 - Recesso e rimborsi

Salvo quanto previsto dall’art. 400 cod. nav., la Società concede al passeggero che non intenda o non possa più partire di conseguire il rimborso di parte del prezzo di passaggio. In tal caso, il passeggero deve darne comunicazione per iscritto alla sede di Messina a mezzo fax al numero 090.53416 oppure a mezzo posta elettronica all’indirizzo: servizioclienti@carontetourist.it (per i clienti privati) e agenzie@carontetourist.it (solo per prenotazioni acquistate presso agenzie di viaggi). La comunicazione deve essere inoltrata dal passeggero direttamente o tramite l’Agenzia di viaggio, se il biglietto è stato acquistato presso quest’ultima.

La richiesta di annullamento di una prenotazione deve pervenire al Vettore entro e non oltre le 24 ore lavorative antecedenti la data di partenza della nave prenotata. La richiesta di annullamento di una prenotazione non può essere inviata durante le giornate di sabato, domenica e nei giorni festivi e deve pervenire alla Compagnia durante gli orari d’apertura degli uffici preposti (da lunedì a venerdì dalle 09:00 a.m. alle 17:00 p.m.).

Le comunicazioni che non rispettino la predetta tempistica sono protocollate con la data del primo giorno lavorativo seguente (es. una richiesta inviata alle 22:45 del venerdì è registrata e protocollata dal Vettore con la data del lunedì successivo). In ogni caso, comunque, le penali sono applicate in relazione alla reale data di registrazione e protocollo delle richieste da parte del Vettore, fermo rimanendo che nessun rimborso è dovuto se la richiesta viene protocollata nelle 24 ore antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto.

Le richieste di rimborso che siano protocollate nelle 24 ore antecedenti o dopo la partenza della nave prenotata non sono tenute in considerazione, in quanto non è dovuto alcun risarcimento. Le penali previste in caso di annullamento di una prenotazione, che il Vettore può anche trattenere dal prezzo già pagato, sono le seguenti:

  • 20% - in caso di richiesta protocollata prima dei 19 (diciannove) giorni antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto;
  • 30% - in caso di richiesta protocollata in un periodo compreso tra i 19 (diciannove) e i 4 (quattro) giorni antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto;
  • 50% - in caso di richiesta protocollata in un periodo compreso tra i 3 (tre) e i 2 (due) giorni antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto;
  • 75% - in caso di richiesta protocollata 1 (uno) giorno prima della data di partenza riportata sul biglietto (a condizione che la richiesta non venga protocollata nelle 24h antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto);
  • 100% - in caso di richiesta protocollata nelle 24h antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto.

Le penali previste per i recessi delle prenotazioni, già oggetto di precedente variazione, sono stabilite in relazione alla data della prenotazione originale considerandosi, in tal caso, la richiesta di variazione della prenotazione originale come richiesta di recesso.

Le prenotazioni acquistate con prezzi promozionali a disponibilità limitata non possono essere annullate e rimborsate.

Per il calcolo del rimborso fa fede la data di protocollo e registrazione da parte del Vettore della richiesta di cancellazione. Non è riconosciuto alcun rimborso ai passeggeri che non si presentino entro l’orario di imbarco senza avere dato preventiva comunicazione alla Società della ricorrenza di una delle circostanze previste dall’art. 400 cod. nav., così come ai passeggeri che comunichino eventuali cancellazioni parziali in occasione delle operazioni di check-in.

6 - Variazioni

La variazione di una prenotazione prevede l’applicazione delle seguenti penali (che il Vettore può anche trattenere dal prezzo già pagato):

  • 10% - in caso di richiesta protocollata prima dei 19 (diciannove) giorni antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto;
  • 15% - in caso di richiesta protocollata in un periodo compreso tra i 19 (diciannove) e i 4 (quattro) giorni antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto;
  • 25% - in caso di richiesta protocollata in un periodo compreso tra i 3 (tre) giorni e 1 (uno) giorno antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto;
  • 100% - in caso di richiesta protocollata nelle 24h antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto.

Le modifiche e le variazioni sono effettuate salvo disponibilità e, in caso di recesso del passeggero per indisponibilità dei posti, per il rimborso sono previste le medesime penalità e condizioni di cui all’art. 5, considerandosi la richiesta di variazione come richiesta di recesso. I biglietti emessi con prezzi promozionali a disponibilità limitata sono soggetti alla integrazione di prezzo qualora la nuova data o la tipologia del trasporto non rientrino nella medesima offerta. Al momento dell’acquisto di una prenotazione, è possibile inserire nella stessa l’Opzione Flessibilità, disponibile a partire da 10,00 €. L’Opzione Flessibilità concede la possibilità di apportare un massimo di 2 (due) variazioni alla prenotazione senza incorrere in alcuna penale, ma non è valida per le richieste di annullamento delle prenotazioni ai sensi dell’art. 5, né dispensa il cliente dal pagamento di eventuali differenze di prezzo derivanti dalla variazione richiesta. Le richieste di variazione di prenotazioni coperte da Opzione Flessibilità possono essere protocollate sino alle 8 ore lavorative antecedenti la data di partenza riportata sul biglietto; dopodiché, nonostante l’Opzione Flessibilità, è addebitata una penale del 100%. La prenotazione relativa a più passeggeri coperta da Opzione Flessibilità non è rimborsabile singolarmente, ma esclusivamente a fronte dell’annullamento dell’intera prenotazione per tutti i passeggeri. L’Opzione Flessibilità è l’unico accessorio disponibile che consente di apportare una variazione di una prenotazione acquistata con prezzi promozionali a disponibilità limitata.

7 - Anticipi/ritardi di partenza o di arrivo - soppressione di partenza - modifiche di itinerario

Prima della partenza, il passeggero è tenuto a verificare che non siano intervenute variazioni relative alla nave e all’orario indicati sul biglietto. In ogni caso, la soppressione, il ritardo della partenza e l’interruzione del viaggio sono disciplinati esclusivamente dal Regolamento UE/1177/2010, visionabile sul sito carontetourist.it, fatto salvo solo quanto previsto dall’art. 405 del Codice della Navigazione con riferimento all’interruzione del viaggio.

Gli orari di arrivo, ove previsti, sono da intendersi meramente indicativi e possono subire variazioni in conseguenza delle condizioni meteo-marine, del traffico portuale, delle manovre, di limitazioni imposte dalle competenti Autorità o di altri soggetti non imputabili alla Società.

L’indicazione della nave per l’effettuazione del trasporto è meramente indicativa, essendo facoltà del Vettore quella di sostituirla in ogni momento con altra nave, anche di altro vettore. Il Comandante ha piena facoltà di soccorrere in mare persone in pericolo di vita o di assistere altre navi che versino in condizioni di pericolo e di adeguare o deviare dalla rotta ordinaria in qualsiasi direzione in relazione alle condizioni meteo-marine per la sicurezza della navigazione.

Il conseguente eventuale ritardo all’arrivo e/o la modifica dell’itinerario, pertanto, non comportano alcuna responsabilità a carico del Vettore.

8 - Imbarco e sbarco veicoli

I veicoli sono chiamati all’imbarco nell’ordine disposto dal Comandante della nave e/o dai suoi ausiliari e preposti. I veicoli alimentati a gas liquido metano o altri gas devono essere dichiarati all’atto della prenotazione e dell’imbarco. I sistemi di allarme e di antifurto elettrici devono essere disinseriti all’atto dell’imbarco. Le operazioni di imbarco dei veicoli, compresa la loro sistemazione nel posto assegnato a bordo, le operazioni di sbarco, nonché l’eventuale trasferimento del veicolo al/dal posto di parcheggio alla nave e/o l’eventuale trasferimento del veicolo dalla nave al posto di parcheggio sono sempre effettuati a cura, rischio e responsabilità esclusive del passeggero che al completamento delle operazioni di imbarco deve sempre inserire il freno di stazionamento, innestare la marcia, provvedere allo spegnimento delle luci del veicolo, togliere le chiavi dal cruscotto e assicurarsi che portiere e bagagliaio siano ben chiusi, non rispondendo il vettore di eventuali ammanchi di bagagli e/o oggetti personali all’interno del veicolo. È, altresì, vietato sostare negli autoveicoli, nei camper (salvo il caso in cui sia previsto e prenotato il servizio di camping on board) e pullman dopo l’imbarco, per tutta la durata della navigazione e, comunque, fino a quando, giunta la nave al porto di sbarco, il personale di bordo non abbia autorizzato l’accesso dei passeggeri al locale garage. È, inoltre, obbligatorio per tutti i conducenti di Camper e Roulotte: chiudere tutte le valvole di intercettazione gas e disinserire gli apparati elettrici. Lo stato in cui viene lasciato il veicolo deve rispettare le modalità previste dall’Autorità marittima.

Il passeggero è esclusivamente responsabile di eventuali danni al proprio veicolo, alle merci e ai bagagli ivi contenuti, alla propria persona, nonché alle persone presenti sul veicolo.

Il passeggero rimane inoltre esclusivamente responsabile di eventuali danni arrecati a terzi, loro veicoli, merci e bagagli.

Il conducente o il responsabile del carico deve provvedere prima dell’imbarco sulla nave alla copertura del carico sul veicolo e, comunque, ad approntare ogni misura idonea a impedire eventuali movimenti e/o cadute del carico dal veicolo. Pertanto, il conducente rimane responsabile solidalmente con il proprietario del carico e il caricatore/mittente (se diversi dal conducente) per i danni alla società e/o a terzi derivanti dalla inosservanza delle dette prescrizioni.

Il veicolo, comprensivo di eventuale rimorchio e/o roulotte, con quanto ivi contenuto, in assenza di apposita dichiarazione scritta del passeggero, si intende accettato dal Vettore senza dichiarazione di valore: pertanto, la responsabilità del Vettore per perdita e/o danni al veicolo, fermi gli esoneri e la franchigia di cui alla successiva clausola n. 18, non può eccedere il limite di legge.

9 - Condotta del passeggero

Il passeggero deve osservare le prescrizioni delle leggi italiane e comunitarie, nonché le disposizioni date dal Comandante della nave e il presente regolamento della Società, di cui il passeggero prende visione, accettandone il contenuto, all’atto dell’acquisto del biglietto e che, in ogni caso, è consultabile sul sito della Società carontetourist.it ovvero presso tutte le biglietterie della medesima. Inoltre, il passeggero risponde direttamente verso la Società di tutte le contravvenzioni, molestie, multe e spese alle quali, per fatto di esso passeggero, la Società sia assoggettata dalle Autorità marittime portuali, doganali, sanitarie e/o da qualsiasi altra Autorità di qualsiasi altro paese. I minori di anni 18 fino ad anni 14 possono viaggiare anche non accompagnati, sotto la responsabilità degli esercenti la potestà genitoriale, mentre i minori di anni 14 devono viaggiare accompagnati da passeggeri adulti e avere la stessa sistemazione ed essere tenuti sotto sorveglianza dai genitori e/o persone a ciò preposte. In caso di emergenza, i passeggeri devono mettersi a disposizione del Comandante e degli Ufficiali e devono eseguire disciplinatamente gli ordini e le prescrizioni che riceveranno.

In conformità alle vigenti norme antiterroristiche (ISPS), i passeggeri possono in qualsiasi momento essere soggetti a ispezione del bagaglio e\o richiesta di esibizione di documenti di identità da parte degli Ufficiali della nave.

10 - Condizioni psicofisiche del passeggero

Il Comandante ha la facoltà di rifiutare il passaggio a chiunque sia, a suo giudizio, in condizioni fisiche o psichiche tali che non gli consentano di affrontare il viaggio o a chiunque risulti, per abuso di stupefacenti, allucinogeni, alcool, pericoloso per gli altri passeggeri e per la sicurezza della nave. In tali casi il passeggero non avrà diritto al risarcimento di danni e sarà responsabile dei danni arrecati alla nave, a tutte le sue dotazioni ed equipaggiamenti, per gli eventuali ritardi alla partenza della stessa nonché dei danni arrecati a terzi o alle cose di terzi.

L’accettazione del passeggero a bordo da parte della Società non dovrà essere considerata come rinuncia della Società al suo diritto di far valere in seguito l’eventuale richiesta di risarcimento dei danni subiti dal Vettore.

L’esercizio di tali facoltà da parte del Comandante e/o della Società avverrà nel rispetto della normativa vigente e, relativamente alle persone con mobilità ridotta, in conformità alle previsioni degli artt. 7 e 8 del regolamento UE n. 1177/2010.

L’imbarco di una passeggera in stato di gravidanza comporta l’accettazione da parte della medesima dei rischi connessi all’assenza a bordo di assistenza medica o di assistenza medica specialistica e di strutture idonee a gestire eventuali emergenze connesse alla condizione di gravidanza, nonché alle specificità del trasporto via mare sia in riferimento ad eventuali condizioni meteo marine sia in riferimento alla difficoltà di accesso ad assistenza esterna, con conseguente manleva ed esonero di qualsiasi responsabilità in capo alla Cartour e a tutto il personale della stessa.

11 - Passeggeri disabili/ persone a mobilità ridotta

La nave in conformità alle vigenti normative è dotata di cabine disabili in numero limitato.

Il vettore accetta prenotazioni di persone con disabilità e a mobilità ridotta alle stesse condizioni applicabili a tutti gli altri passeggeri.

In conformità al regolamento UE/1177/2010, è onere delle persone disabili e a mobilità ridotta segnalare per iscritto, al momento della prenotazione o dell’acquisto anticipato del biglietto, le loro esigenze specifiche per la sistemazione, il posto a sedere, i servizi richiesti o la necessità di trasportare apparecchi medici. Per qualsiasi altro tipo di assistenza, le stesse devono informare anche in via elettronica il Vettore o l’operatore del terminale con almeno quarantotto ore d’anticipo e presentarsi in un luogo designato almeno 60 minuti prima della partenza.

Il Vettore può rifiutare di accettare una prenotazione, di emettere un biglietto o imbarcare una persona con disabilità o una persona a mobilità ridotta ai fini dell’osservanza di obblighi applicabili in materia di sicurezza stabiliti dalla legislazione internazionale, dell’Unione europea o nazionale ovvero ai fini dell’osservanza di obblighi in materia di sicurezza stabiliti dalle Autorità competenti, ovvero qualora la progettazione del porto renda impossibile l’imbarco, lo sbarco o il trasporto in condizioni di sicurezza. In tale caso, il Vettore informa la persona disabile o la persona con mobilità ridotta e procede al rimborso in caso di emissione del biglietto. Qualora sia strettamente necessario, il Vettore può esigere che una persona a mobilità ridotta sia accompagnata da un’altra persona in grado di fornirle assistenza. Fatti salvi i diritti di cui al regolamento UE/1177/2010 in caso di perdita o di danni ad ausili alla mobilità o ad altre attrezzature specifiche utilizzate da un passeggero a mobilità ridotta, il risarcimento corrisponde al valore di sostituzione dell’apparecchiatura in questione o, se del caso, ai costi di riparazione.

12 - Esplosivi, infiammabili e materie pericolose

È severamente proibito al passeggero di includere nel bagaglio o nelle cose di sua proprietà sistemate a bordo dei veicoli, residui industriali o sostanze esplosive e/o infiammabili o altrimenti pericolose per la sicurezza della nave, del carico oppure per l’incolumità degli altri passeggeri e dei membri dell’equipaggio. Nel caso di violazione di tale divieto, il Comandante è autorizzato a sequestrare o distruggere tali sostanze senza che il passeggero possa pretendere alcuna indennità. Il passeggero, inoltre, è responsabile delle conseguenze derivanti dalla violazione del presente divieto.

13 - Armi

All’atto dell’imbarco, il passeggero ha l’obbligo di consegnare in custodia al Comandante tutte le armi bianche e/o da fuoco in suo possesso. In caso d’inosservanza, i contravventori sono passibili di confisca delle armi e di deferimento all’Autorità giudiziaria competente.

14 - Bagaglio

Tutti gli oggetti di valore, gioielli, denaro contante, carte di credito traveller’s cheques, ecc. possono essere depositati nelle apposite cassette di sicurezza della nave o, in loro mancanza, consegnati in busta chiusa e sigillata al Commissariato di bordo che rilascia ricevuta di tale busta senza controllarne il contenuto. Resta in ogni caso convenuto che, anche per i bagagli e gli oggetti non consegnati al Vettore, la responsabilità del Vettore è limitata come per legge.

15 - Animali

Il trasporto di animali domestici di taglia piccola al seguito del passeggero è consentito purché siano muniti dell’iscrizione all’anagrafe canina, il certificato di buona salute rilasciato dal medico veterinario e tutte le vaccinazioni necessarie, ove dovute, e sia stato acquistato il relativo biglietto. In conformità alle normative igienico – sanitarie, gli animali domestici, quando accettati dalla Società, devono viaggiare nei locali a loro riservati, essendo assolutamente vietato ai passeggeri di tenerli in cabina e nei locali sociali (salvo il caso in cui sia attivo il servizio di pet cabin).

I passeggeri sono responsabili per qualsiasi eventuale danno provocato a cose o a persone dai loro animali.

Il Vettore declina qualsiasi responsabilità per eventuale sequestro o soppressione degli animali da parte delle Autorità sanitarie del porto di sbarco/imbarco, nonché per lesioni, perdita o morte degli stessi verificatesi durante il trasporto o durante l’imbarco e/o lo sbarco.

L’imbarco di animali domestici non di piccola taglia è soggetto all’insindacabile permesso da parte del Comandante della nave. Fermo restando quanto precede e l’esclusiva responsabilità del passeggero per danni a cose o a persone cagionati dagli animali, in caso di autorizzazione all’imbarco i cani non di piccola taglia devono essere muniti di museruola e di guinzaglio durante tutta la durata del viaggio. In ogni caso, il trasporto di tutti gli animali (di piccola taglia e non) avviene sempre a esclusivo rischio del passeggero e/o del loro proprietario e la loro ammissione a bordo da parte del Comandante non costituisce assunzione di responsabilità alcuna da parte della nave e del Vettore.

16 - Sistemazione

Il passeggero deve occupare il posto indicato nel biglietto ovvero, in mancanza, quello assegnato dal Comandante o dal Commissario di bordo. La Compagnia ha la facoltà di assegnare al passeggero un posto diverso da quello indicato nel biglietto, se ciò risponde a specifiche esigenze tecniche: se il posto assegnato è di tipo superiore, non è richiesta differenza di prezzo.

17 - Legge applicabile, giurisdizione e foro competente

Il contratto di trasporto passeggeri, loro bagaglio e veicoli al seguito è regolato dalla e interpretato secondo la legge italiana. Per qualsiasi controversia relativa alla validità e/o interpretazione e/o esecuzione del presente contratto è competente esclusivamente il foro di Messina.

18 - Reclami

Il Vettore non risponde di perdite e/o avarie sia ai veicoli sia alle cose/merci ivi contenute/caricate, che possano verificarsi prima e durante l’imbarco, anche a bordo della nave, durante la navigazione (fatta salva la sola ipotesi di colpa grave del Vettore), nonché durante o successivamente allo sbarco.

Fermo quanto precede, eventuali danni ai veicoli o qualsiasi altro evento dannoso avvenuto durante il trasporto devono essere fatti constatare dal passeggero al Comando della nave ovvero agli agenti e/o agli Ufficiali di bordo – a pena di decadenza – prima dello sbarco. Allo scopo, il passeggero deve presentare denuncia a uno degli Ufficiali di bordo che provvede alla constatazione con apposito modulo, da sottoscriversi dal passeggero. In caso di sinistro a bordo, il passeggero è comunque tenuto a denunciare immediatamente l’accaduto al Comandante che provvede, qualora se ne presenti la necessità, a redigere l’eventuale verbale per avviare le opportune pratiche assicurative. In caso contrario, e dunque in assenza di un verbale del Comandante in servizio, la Società non accetta alcuna denuncia riguardante sinistri verificatisi a bordo delle proprie navi e/o nelle aree di propria competenza.

Per i bagagli e gli oggetti non consegnati dal passeggero al Vettore, quest’ultimo non è responsabile della perdita e/o delle avarie se non quando il passeggero provi che le stesse siano state determinate da causa imputabile al Vettore stesso. Il Vettore non risponde di danni e/o avarie imputabili ad atti od omissioni di terzi. Per i bagagli invece consegnati al Vettore, la responsabilità di quest’ultimo è disciplinata dall’art. 412 cod. nav.

Fatti salvi tutti i limiti di legge applicabili, la responsabilità del Vettore è comunque soggetta a una franchigia di 330 unità di conto in caso di danni a un veicolo e a una franchigia di 149 unità di conto (per passeggero) in caso di perdita o danni ad altri bagagli.

19 - Informazione sui passeggeri

In ottemperanza al d.m. 13 ottobre 1999 a recepimento della direttiva CEE 98/41 del 18.06.1998 e alle normative relative all’applicazione del codice ISPS sulle norme antiterrorismo, tutti i passeggeri sono tenuti a comunicare già in fase di prenotazione e, comunque, al momento dell’acquisto del titolo di viaggio, le proprie generalità e cioè: cognome, nome o iniziale dello stesso, sesso, categoria di età (neonato, bambino, minore di anni 18 e maggiore di anni 14, adulto), luogo e data di nascita e un recapito telefonico. I dati personali raccolti ai sensi della presente previsione normativa sono conservati solo per il tempo necessario ai fini del citato decreto e/o in ottemperanza al decreto legislativo 196/2003.